Cactusmania

Cactuschool – Come realizzare talee di Succulente

Cactuschool – Come realizzare talee di Succulente

Partendo dal presupposto che le piante, la loro coltivazione e la loro cura, hanno molti effetti benefici e considerando anche che prendersi cura delle piante può essere di grande aiuto al lavoro del nostro analista, la prestigiosa CactuSchool findata da Annarita Manera e da tutto il corpo docenti di Cactusmania adesso ti spiega come fare a trasferire le piante grasse che sono diventate troppo “grasse” per poter essere semplicemente spostate.

Echeveria Neon Breaker

Partiamo dalle piante succulente, cioè dalle piante che hanno foglie e fusti carnosi, normalmente non hanno spine e di solito hanno più fusti, ad esempio le Echeveria, gli Aeonium, i Senecio le Portulaca.

Echeveria Lovely Rose

Le talee di succulente si fanno per spostare le piante, per avere più piante o per raddrizzare le piante che ci si sono stortate. Di questo tema ne abbiamo parlato anche nel libro Pelle di Spine – Romanzo manuale.

Echeveria Etna

Accade infatti che le piante grasse invecchino male e perdano di fascino, attenzione le piante grasse vecchie e “vissute” sono bellissime, ma delle volte le piante assumono delel forme strane, brutte. Allora c’è bisogno di prendere il coraggio tra le mani e fare un bel taglio netto. Usa un coltello affilato o un
cutter nuovo, pulito, non quello con cui peli le carote o tagli i succhioni dei pomodori.

Quali sono i passaggi per fare una talea:

Scegli la parte di pianta che vuoi tagliare dalla pianta vecchia, madre. Scegli un ramo senza parassiti e non troppo fine.

Taglia la talea in modo netto, virile.

Piantala in un terriccio leggero e ricco di pietra pomice o argilla
espansa. Bagna bene il terriccio una volta finito e lascia la pianta riposare in un posto asciutto e non a luce diretta.

Il fusto della talea non deve essere troppo in profondità. La talea inizierà, dopo poche settimane, a cacciare e a diventare di nuovo una pianta. Più bella e forte di prima. Non è necessario bagnare troppo, soprattutto nei primi mesi di vita quando la pianta sta ancora lavorando di radici.

Da questo momento hai un nuova pianta! E questa nuova pianta puoi usarla per realizzare delle composizioni come facciamo noi con il Kit Composizione Senza Spine

Torna su
×