Quanti sono i membri di questa famiglia?

Sono tanti i membri di questa famiglia ci sono pure le Euphorbia ingens con il loro fratello Lorenz da Ventimiglia!

Le piante raggruppate nella famiglia delle Euphorbiaceae sono tantissime, 227 generi per più di 6500 varietà. Noi di Cactusmania siamo parecchio innamorati delle Euphorbia in generale. Una famiglia quella delle Euphorbiaceae che va dalla stella di natale fino ad arrivare all’Euphorbia cyparissias che cresce nei nostri campi. Questa vasta famiglia, le cui specie si differenziano per le svariate ed insolite forme, differenti portamenti, dalle erbe ai grandi alberi appunto, sono molto diverse tra di loro. Alcune sono erette, altre quasi striscianti, certe hanno le foglie mentre molte hanno solo spine.

Tra le Euphorbia con le foglie che coltiviamo abbiamo l’E. hermentiana rubra. Una pianta facile da coltivare e molto generosa nella crescita. La selezione rubra ha sia le foglie che il fusto rosso, mentre la forma normale è semplicemente verde.

L’Euphorbia x japonica è un ibrido frutto del grande interesse che da sempre coinvolge le Euphorbia susannae e l’Euphorbia bupleurifolia. Ha radici ispessite che si fondono in un corto fusto (caudex) parzialmente sotterraneo che si sviluppa in rami sferici simili a pigne coperte da tubercoli (cicatrici tubercolari di sughero causate dalla caduta delle vecchie foglie). Le foglie sono decidue e spuntano nella stagione delle piogge e cadono nella stagione secca.

L’Euphorbia x japonica ha piccoli ciuffi di foglie tenere su fusti coriacei

Praticamente senza foglie ma con fusti sotterranei e tante ramificazioni sono anche le Euphorbia pugniformis spesso chiamata pianta Medusa!

Euphorbia fruticosa inermis è naturalmente senza spine, molto elegante nelle forme, vagamente sofisticata con la sua colorazione cerulea. Un vezzo di pianta

Quella sopra è inermis cioè senza spine. Questa invece è spinosa, cespitosa, fragorosa e preziosa, è l’Euphorbia fruticosa. Semplicemente stupenda con le spine e i fiori primaverili

L’Euphorbia horrida è facilissima da coltivare e bellissima in giardino in estate. Va riparata in inverno se le temperature scendono sotto i 10°C.

Euphorbia polyacantha, una pianta grassa di montagna in Africa centrale

Grasse, magre, erette o striscianti, dalle piccole foglie a quelle molto grandi, con o senza spine. Particolarmente diffuse nelle regioni tropicali dell’Africa e dell’America, ma anche tipiche della macchia mediterranea! Una famiglia di viaggiatori quella delle Euphorbiaceae. Quelle che noi coltiviamo temono tutte il freddo, vanno infatti tenute ad una temperatura di 10° e in inverno è bene ridurre le bagnature a una volta al mese. Bagnare solo quando il terriccio è completamente asciutto. Per il resto sono facilissime, attenzione al lattice però perchè può essere molto fastidioso, è la loro arma di difesa da animali e persone moleste!

Cosa manca in questa foto di famiglia? L’Euphorbia mitriformis che noi innestiamo! Scopri come innestare le piante grasse cliccando qui!

E tu che Euphorbia hai? Scrivimi e mandami le tue foto a info@cactusmania.it