L’Euphorbia mitriformis e il suo innesto

Questa è la storia di come nasce un innesto. O meglio è la storia di come io innesto le piante grasse.

Ho scelto di innestare l’Euphorbia mitriformis semplicemente perché mi piace. È originaria della Somalia e è una pianta che sulle sue radici forma delle mezze sfere, mentre su innesto forma dei bellissimi alberelli con dei grandi testoni. È molto facile da coltivare ma cresce lentamente. Fa dei piccolissimi fiori giallo verdi e generalmente viene riprodotta per talea. Ama il mezzo sole, va protetta dal gelo in inverno. Vuole annaffiature abbastanza regolari in primavera e estate (annaffiare a terra asciutta una volta ogni 15 gg circa) e niente in inverno.

L’innesto lo faccio nella serra in alto. Una piccola serra che io e mia moglie Neris usiamo per la riproduzione delle piante e per nascondere i nostri segreti. L’innesto è una operazione semplice, non lasciarti impressionare dal lattice che esce. Copri le mani con i guanti. Prendi un coltello o un cutter ben affilato e con la lama pulita.

Quando tagli l’Euphorbia eritrea (porta innesto) procedi in modo netto, senza esitazioni.

Taglia il porta innesto smussando gli angoli come una corona, guarda la foto qui sopra che si capisce meglio!

 Appoggia l’innesto di mitriformis sulla corona. Non deve entrare, non devi spingere. Devi appoggiarlo nel centro.

 

Legale con un elastico in modo che non entri l’aria tra il sopra e il sotto. Le due piante in qualche settimana si fonderanno e l’innesto inizierà a crescere.

Man mano che l’Euphorbia mitriformis cresce si forma l’alberello. Non innestare troppo in alto perché rischia di essere instabile, meglio innestare a 5/10 centimetri di altezza.

L’innesto si fa perchè la coltivazione dell’Euphorbia mitriformis non è facilissima e soffre spesso di problemi alle radici. Con l’innesto oltre ad avere piante secondo me più belle si hanno anche piante più sane.

Se ti piacciono le mie piante vienimi a trovare a casa, a Ventimiglia.

Io, Neris, Annarita con Lorenzo e tutti i nostri colleboratori ti aspettiamo! Se invece non resisti dalla voglia di comprare una delle nostre piante clicca qui per vedere la nostra vendita online

Bruno Manera