Cactusmania

Tavola di Natale del collezionista di piante grasse

CactuSchool con Blossomzine – Tavola di Natale del collezionista

CactuSchool – “La tavola del collezionista eclettico con Tephrocactus geometricus” in compagnia di Dana Frigerio di Blossomzine.

Siete pronti con le decorazioni di Natale? Avete deciso il tema della vostra tavola natalizia?

Quest’anno mi sono esaltata con le cactacee e le succulente e ho pensato di creare per Natale una tavola eclettica, da collezionista botanico utilizzando le più ricercate piante da appassionato di piante strane e geometriche.

Tephrocactus geometricus

Non so se conoscete questa cactacea particolarissima, si chiama Tephrocactus geometricus è originaria del Sud America e ha un portamento con i fusti a forma di palla, sono di colore grigio glauco, hanno pochissime spine e a fine estate ci strabiliano con delle fioriture stupende con fiori bianchi o di un rosa pallido confetto graziosissimo.

Tephrocactus geometricus

Cactusmania ne ha una bella collezione, vi lascio il link per curiosare!

L’idea di allestire una tavola per il collezionista botanico è nata proprio dal Tephrocactus geometricus con tre palle, ne possiedo anche altri due esemplari più semplici, uno doppio e uno singolo.

Tephrocactus geometricus ”3 palle”

Sono partita analizzando i colori del Tephrocactus geometricus, grigio-argento, con tendenza all’azzurrino glauco che mi ricorda alcune tonalità di azzurro viste nelle pareti decorate delle sale dei palazzi nobiliari.

Mi è sempre piaciuto osservare attentamente le palette dei colori, i colori contrastanti sono i miei preferiti, ma anche i colori complementari come il rosso e il blu.

Per quanto contrari questi due colori si richiamano reciprocamente creando una sorta di tavolozza fredda-calda, quindi ho scelto il colore rosso vino per i vasi in vetro soffiato e i bicchieri da abbinare all’azzurro glauco delle piante.

Ho rinvasato le mie tre cactacee in questi vasi di vetro colorato, dal design raffinato e soprattutto festivo.

Tephrocactus geometricus

Dopo aver scelto il vaso adeguato per le piante e aver notato quanto stavano bene nei bicchieri in vetro ho scelto come allestimento per la tavola altri bicchieri particolari, hanno il gambo lavorato e colorato, i piatti invece sono sottotono di colore bianco-nero.

Il collezionista botanico, sarà sicuramente una persona eclettica e non vorrà una semplice tovaglia bianca, quindi mi sono sbizzarrita e ho scelto di abbinare tra di loro un tartan classico dai toni, rosso, verde e nero con il buffalo plaid, uno scozzese bianco nero.

Tephrocactus geometricus

Il punto focale della nostra tavola sono i tre bei vasi di Tephrocactus geometricus che con le loro forme tonde ci ricordano le tradizionali palle di Natale per abbellire l’albero, quindi perché non decorare anche le bocce in argento? Con un nastro adesivo a scacchi, simile al buffalo plaid, ho decorato anche queste per armonizzare i vari elementi della tavola.

Tephrocactus geometricus

Se siete curiosi e volete provare a coltivare il Tephrocactus geometricus, queste sono le regole d’oro:

SOLE

Sole diretto almeno mezza giornata da inizio primavera all’autunno. Portare in casa quando la temperatura si avvicina a dieci gradi.

ANNAFFIATURE

Regolari ogni 10 giorni da primavera a fine estate. Controllate che la terra sia completamente asciutta prima di annaffiare nuovamente. In inverno annaffiate sporadicamente per evitare che la pianta avvizzisca.

CONCIMAZIONI

In primavera e autunno

NOTA INTERESSANTE

Prima di avere un Tephrocactus dovete conoscere come queste piante di propagano in natura: per divisione, ovvero i fusti, le palle che compongono la pianta, si staccano e rotolano per propagare la pianta.

Questa tecnica di riproduzione è molto importante e bisogna tenerla a mente perché nel caso vi dovesse succede che i fusti del Tephrocactus si stacchino, dovete semplicemente appoggiare la pallina in un nuovo vaso con della terra per piante grasse.

 

Segui Cactusmania su Instragram e su Facebook e non dimenticare di dare un occhio alla Boutique!

Centrotavola di Natale con Tephrocactus

Torna su