Sassi viventi alla riscossa

Che cos’è un sasso vivente? Procediamo con ordine, partiamo dalla genealogia di famiglia: i Lithops è un genere di piante grasse succulente della famiglia delle Aizoaceae, clicca QUI per vedere le immagini di alcune delle piante che coltiviamo da Cactusmania a Ventimiglia.

Lithops aucampiae v. eunicea C48

Le ragioni per le quali si coltivano e collezionano i Lithops sono molteplici ma certamente la loro forma, i colori delle foglie sono incredibili e affascinano tante persone. I Lithops sono vere piante del mimetismo: la loro forma, dimensione e colore le fa assomigliare a piccole pietre nel loro ambiente naturale. Le piante si fondono tra le pietre come mezzo di protezione. Gli animali al pascolo che altrimenti li mangerebbero durante i periodi di siccità li trascurano perché non li vedono. Perfino gli esperti del settore a volte hanno difficoltà a localizzare le piante per lo studio a causa di questo insolito ingannevole camuffamento.

I fiori compaiono nel centro della pianta dove le due foglie si uniscono. Spesso sono talmente grandi da coprire interamente la pianta

In natura, i Lithops abitano vaste regioni aride dell’Africa meridionale, zone estremamentesenza pioggia anche per degli anni! In una situazione estrema di bassa piovosità, alcune specie di Lithops dipendono dalla nebbia o dalla condensa della notte per sopravvivere. I Lithops non potrebbero sopravvivere in queste condizioni se non fossero progettati per immagazzinare acqua. In effetti,  l’intera pianta è dedicata a questa funzione. Il “corpo” della pianta è diviso in due foglie succulente fuse insieme a forma di cono rovesciato. La fessura nella parte superiore della pianta è la divisione delle due foglie. Non esiste un gambo in quanto tale, ma la radice a fittone si unisce bruscamente alla base delle foglie.

La fessura nella parte superiore della pianta è la divisione delle due foglie. Non esiste un gambo in quanto tale, ma la radice a fittone si unisce bruscamente alla base delle foglie.

La struttura semplice della pianta è dovuta al duro ambiente in cui vivono i Lithops: la scarsità d’acqua richiede che le giovani piante si limitino a solo due foglie e un apparato radicale, poiché una crescita più “stravagante” fatta di fusti, rami, picciolo e peduncoli, servirebbe solo a aumentare la superficie di dispersione dell’acqua.

Le foglie sono “grasse”, inspessite per immagazzinare abbastanza acqua per consentire alle piante di sopravvivere per mesi senza pioggia. Le piante sono piccole e mantengono un basso profilo per minimizzare l’effetto dell’intenso calore e della luce del loro clima. Per mimetizzarsi abbiamo visto che i Lithops generano una serie di venature colorate sulle foglie. Le venature sono abbastanza caratteristiche delle varie specie ma possono variare di molto a seconda delle condizioni ambientali a cui la pianta è sottoposta.

Le varietà sono tantissime e è veramente difficile racappezzarsi.

Lithops karasmontana lateritia

Lithops karasmontana Michkbergensis

Lithops villetii

 

 

 

 

 

 

Lithops bromfieldii mennellii C44

 

 

 

 

 

 

 

Noi a Cactusmania le riproduciamo da seme e quindi è difficile avere una pianta uguale all’altra, non solo in termini di colore delle foglie ma anche in termini di colorazione dei fiori.

 

I Lithops per molti sono una vera e propria “maniadegna di far parte della famiglia di Cactusmania. Vienici a trovare a Ventimiglia o scrivimi per avere maggiori informazioni!

Vuoi vedere una coposizione di Lithops? clicca QUI e scopri la CactuSchool – “Componi la tua Mania”